top of page

I segreti dell’evoluzione del vino grazie al tappo in sughero naturale.

Acini. News & informazioni dal mondo del sughero

Speciale vini rossi



Avvolgente, signorile, riflessivo: sono tante le emozioni e gli approcci che può suscitare un vino rosso. Ognuno con la sua personalità, di solito decisa, ognuno capace di arricchire chi lo degusta. Proprio in queste sfumature, dove il velluto del colore è protagonista, dove l’intensità del palato persiste e domina la tavola, il sughero non può che essere un degno compagno di viaggio. Da un lato il binomio sughero e vino è da sempre un “must” nel rituale di assaggio di una bottiglia, non solo nell’immaginario collettivo, ma anche per la sua capacità di essere un’esperienza immersiva per il singolo. Un affascinante viaggio in quegli aromi unici creati dalla fusione del vino con il legno di qualità e le numerose piacevoli sensazioni che questo legame genera. Dall’altro lato il tappo di sughero è speciale, custodisce il contenuto e va oltre: lo migliora nel tempo. Che sia un vino di pronta beva o che venga stappato dopo 2 anni, 5 anni o più, l’affinatura genera nuove sensazioni, capaci di far comprendere come sughero e prodotto siano elementi vivi e in relazione tra loro. Come fa? Il segreto si cela, ma non troppo, proprio nella natura del tappo di sughero: è un legno e come tale ha delle molecole caratteristiche che gradualmente, in quantità molto residue, vengono cedute al vino. Alcune di queste molecole si combinano con altre presenti nel vino stesso e ne generano di nuove che prima non esistevano, permettendo al vino di affinare in bottiglia e migliorare nel tempo.

La Natura comanda, quindi, ma grande è l’apporto di Amorim che perfeziona. Basti pensare che tutti i nostri processi di lavorazione nascono ed evolvono per garantire la perfetta idoneità sensoriale e meccanica dei tappi monopezzo. Dal sistema esclusivo R.O.S.A., per la rimozione delle sostanze volatili, passando per VSR, per l’eliminazione di oltre 150 composti volatili che possono produrre alterazioni evolutive del vino. NDtech® per la gascromatografia individuale per arrivare, più recentemente, a Naturity® e Icon con trattamento Biological Wax. Tutti questi sistemi sono orientati, da un lato, ad aumentare la performance sensoriale dei nostri prodotti, dall’altro a dare una maggiore omogeneità tra bottiglia e bottiglia, ricordando sempre che il sughero è una materia al 100% naturale.


E se lo stile di vinificazione non chiede il contributo del sughero nella maturazione o nell’evoluzione in bottiglia, perché già imbottigliate nelle condizioni ideali di servizio? Abbiamo la risposta anche per loro: la tecnologia Xpür®, che parte dal principio dell’utilizzo della CO2 allo stato supercritico, in grado di estrarre in modo selettivo qualsiasi sostanza del sughero, come ad esempio il famigerato TCA. Quello che vi invito a pensare è, quindi, ad Amorim come a un interlocutore affidabile, completo, capace di ascolto dei clienti e di individuare soluzioni sartoriali per ogni esigenza di ogni – davvero singola – bottiglia. Dato che il tappo è l’ultimo coadiuvante enologico che va a contatto con il vino, assicuriamoci che sia perfetto!


Acini speciale Vini Rossi
.pdf
Download PDF • 3.21MB



Comments


bottom of page