NEWS E MEDIA

NEWS

Tappi spumante per brindisi d'eccellenza

Che si tratti del botto di una festa in famiglia o del sospiro elegante dato dalla mano del sommelier, la stappatura dello spumante è oggi il denominatore comune del vino italiano nel mondo. Come valorizzare proprio questa operazione per noi così semplice e conosciuta? Innanzitutto, conoscendo da vicino la chiusura in sughero: lo specifico tappo da spumante è di recente creazione. La sua composizione è distinta in un corpo in agglomerato e una parte formata da 1 o 2 dischi di sughero naturale. Il momento della stappatura, poi, deve essere ben calibrato: il vino deve trovarsi alla temperatura di servizio (8-10°C): in questo modo, se i passaggi di chiusura della bottiglia sono stati correttamente effettuati, avremo una operazione di torsione-estrazione che raggiunge il picco di massimo nel momento del distacco del tappo dal collo della bottiglia, attraverso il movimento di parziale rotazione. Un vero e proprio rituale di piacere: quello di un brindisi celebrativo dei momenti più speciali. Cheers!